Requisiti:

  • Hai installato il Plugin AMP di WordPress?
  • Ti sei assicurato che il sito abbia delle pagine indicizzate?
  • Qualora avessi il plugin Yoast SEO, hai installato l’add-on Glue for Yoast SEO & AMP per la corretta implementazione dei meta-data?
  • Hai anche il plugin W3 Total Cache?
  • Ti risultano degli errori di Javascript creati dall’utente nel tool di verifica AMP di Google?
  • Infine hai disattivato tutti i popup e gli optin form nella versione mobile dei tuoi post qualora ne avessi?

 

Se rispondi positivamente ti dico come risolvere il problema delle pagine AMP che non vengono indicizzate.

Innanzitutto una breve premessa: il progetto AMP ha il fine di massimizzare la velocità di caricamento delle pagine web da mobile e agisce filtrando ed eliminando tutto ciò che non è indispensabile per visualizzare il contenuto della versione originale.

COSA SIGNIFICA AMP? COS’E’ AMP?

Il plugin AMP di WordPress provvede ad attivare le specifiche previste dal progetto AMP che significa appunto Accelerated Mobile Pages.

Agisce inibendo tutto ciò che c’è di superfluo a livello di codice per la corretta visualizzazione del contenuto di un articolo ed è nato principalmente per rispondere all’esigenza dei lettori che su internet sono sempre più veloci.

anteprima amp snippet Google

Questa è un’anteprima dello snippet AMP di Google vista solo dagli smartphone

 

Come puoi vedere, il simbolo AMP indica che quella pagina ha attiva la visualizzazione con tecnologia AMP e una volta cliccata si caricherà in meno di 2 secondi.

PROBLEMA PAGINE AMP NON INDICIZZATE

Se hai collegato il tuo sito a Google Search Console puoi verificare quante pagine AMP indicizzi sul motore di ricerca con questa nuova tecnologia di visualizzazione rapida.

Se Google te le rileva ma non te le indicizza perché sono presenti dei problemi, lo noterai nella sezione dedicata Accelerated Mobile Pages.

Accelerated Mobile Pages in Google Search Console

Accelerated Mobile Pages in Google Search Console

La linea rossa indica il crescente numero di pagine AMP nelle quali Google rileva qualcosa di non compatibile con le regole fissate dal progetto AMP.

ATTENZIONE: non significa che le tue pagine web abbiano dei problemi, ma solo che all’interno del codice della loro versione AMP (quelle che hanno /amp/ nell’URL) è presente codice HTML, Javascript o CSS non compatibile con le specifiche del progetto AMP.

SOLUZIONE DEL PROBLEMA DELLE PAGINE AMP NON INDICIZZATE

Il plugin W3 Total Cache attiva una serie di opzioni utili ad aumentare la velocità di caricamento delle pagine web del tuo sito. Parliamo delle pagine originali, delle versioni normali.

Non ha al suo interno una funzione automatica che gli permetta di riconoscere le versioni AMP, ovvero non riconosce l’URL di una pagina AMP.

Bisogna quindi dirglielo manualmente in 2 step, come tutti i robot necessitano di istruzioni da parte nostra.

  1. Vai in Performance > Page cache e inserisci .*/amp/ nel box Never cache the following pages e clicca in basso su Save settings & Purge Caches;
  2. Vai in Performance > Minify e inserisci .*/amp/ nel box Never minify the following pages e clicca in basso su Save settings & Purge Caches.

Aspetta qualche minuto, torna al tool di verifica AMP di Google e inserisci la versione AMP di una tua pagina web, ti restituirà questo risultato:

risultato pagina amp valida

Test riuscito con successo

Buon AMP a tutti!